News & Eventi

Le notizie dall'Osservatorio

OMNI supporta e promuove,  anche con una  sponsorizzazione  economica,   il 2°congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Narrativa in programma ad Arezzo dal 10 al 12 maggio prossimi. Presentazione ufficiale del congresso nel sito SiMeN "La complicità è il tema centrale del 2° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Narrativa. Complicità che si sviluppa tra individui che collaborano, ciascuno nel proprio ruolo, nel costruire un nuovo...

Leggi tutto

Presentazione di Paolo Trenta Si parlerà di narrazioni in oncologia a Foligno il 26 Aprile durante il 7° convegno nazionale di medicina narrativa. Filosofi, medici, pazienti presenteranno il loro punto di vista sul ruolo delle narrazioni per diagnosi e cure personalizzate e quindi più appropriate per persone con malattie oncologiche. Come ogni anno medicina e scienze umane tenteranno di integrarsi e ragionare insieme superando separatezze e per...

Leggi tutto

Ci segnala la nostra  socia Livia Santini l'incontro domenica 8 aprile presso la  biblioteca  Enrico Liverani dell'ospedale Santa Maria alle Croci di Ravenna  con l'autrice del libro MariaGiovanna Luini , senologa, master in chirurgia e due specializzazioni e  scrittrice, nonché per 16 anni assistente medico del Prof. Umberto Veronesi. Nel volume dal titolo "Il Grande Lucernario" (come fu definito il professore da una paziente, equivocando la parola "luminare")...

Leggi tutto

Paola Cicerone, giornalista che si occupa di temi legati alla salute e alla medicina, ha presentato venerdì 2 marzo nella bellissima Sala Pegasus di Spoleto, il suo libro “ Cecità clandestina”. L’incontro promosso dall’Associazione Aglaia di Spoleto, dalla Usl umbria 2 e da Omni, ha avuto avvio con delle brevi introduzioni di Paolo Trenta, di Marta De Angelis, medico palliativista di Aglaia e di Pierluigi...

Leggi tutto

Perdere 12 anni della propria vita, può significare non aver colto le opportunità per 12 anni, un rapporto finito male dopo 12 anni. Niente di tutto questo, puoi perdere quegli anni semplicemente perché li hai dimenticati. Non ti ricordi nemmeno di quella macchina impazzita che ha talmente “spremuto” il tuo cervello da farti perdere le connessioni che accedono ai tuoi ricordi, alla tua biografia. E allora ti svegli in un letto di ospedale, ti sembra di aver appena portato tuo figlio a scuola ma l’episodio era accaduto 12 anni prima. Tua moglie invecchiata, i tuoi figli ormai adulti, la loro adolescenza persa. Sei medico, anche bravo, esperto in alcune cose specifiche, semplicemente non ricordi ciò che avevi imparato.

In una affollata sala Pegasus a Spoleto lo scorso 18 gennaio  il Prof. Spinsanti ha presentato il suo ultimo libro “ Morire in braccio alle grazie”, nel quale affronta i temi del morire, delle cure di fine vita anche alla luce delle recenti disposizioni legislative in merito alle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento. L’iniziativa, promossa da Omni, dall’Associazione Aglaia di Spoleto e dall'Usl Umbria 2,  si è...

Leggi tutto